Lorenzo Giossi

Giovane regista e scenografo d’opera, nasce a Bologna e il suo poliedrico talento per le arti e la manualità lo porta a diplomarsi in pittura all’Istituto d’Arte e col massimo dei voti in scenografia all’Accademia di Belle Arti di Bologna. Parallelamente agli studi accademici intraprende l’attività di assistente alla regia per registi quali Paolo Panizza e successivamente a lungo con Federico Bertolani, arrivando in breve tempo a firmare i primi allestimenti. Tra i maggiori successi si ricordano regia de L’Elisir d’Amore al Teatro Sociale di Bergamo; regia, scene e costumi di Brundibar al Teatro Verdi di Trieste, Regia e allestimento de La Traviata al Teatro Carlo Felice di Genova. Gli studi musicali completano la sua formazione, potendo spaziare in settori vicini (direzione di palcoscenico). Esplora tutti i settori anche grazie all’assidua frequentazione, fin da giovanissimo, dell’attività del padre baritono, potendo studiare da vicino i mestieri. Alcuni teatri: Carlo Felice di Genova, Filarmonico di Verona, Verdi di Trieste, Donizetti di Bergamo, Bassano del Grappa, Verdi di Padova, Pergolesi di Jesi, sociale di Rovigo, Forum di Assago, Municipale di Piacenza, Pavarotti di Modena, Alighieri di Ravenna, Opera giocosa di Savona, Vespasiano di Rieti, Aurora di Gozo, Teatro Concordia di Venaria Reale (TO).   La sua attività artistica spazia anche nella pittura; dipinge quadri e illustrazioni partecipando a mostre e esposizioni. Promotore di eventi culturali, riporta l’opera lirica a Porretta Terme dopo decenni di assenza, restituendo così una grande e importante tradizione perduta da tempo, che va ingrandendosi. Espande la sua attività anche a importanti collaborazioni esterne con l’azienda Capware srl per disegni scenografici per allestimento mostre.