Federico Vanni

Nasce a Bologna nel 1968 e comincia ad appassionarsi alla recitazione a 18 anni, durante l’ultimo anno di liceo scientifico. A 20 anni entra nella Scuola del Teatro Stabile di Genova e si diploma nel 1992. Comincia la sua esperienza professionale con Vittorio Gassman ed ha la fortuna di incontrare grandi Maestri della scena mondiale come Benno Besson, Matthias Langhoff, Andrei Konchalovsky, collaborando più volte con ciascuno di loro con ruoli importanti e da protagonista (Petruccio ne “la bisbetica domata”, Johan in “Scene da un matrimonio” di I. Bergman). Questi incontri hanno certamente segnato la sua crescita umana e artistica. La sua carriera si sviluppa prevalentemente in teatro, in particolare al Teatro Stabile di Genova, dove ha la fortuna di lavorare fianco a fianco con grandi artisti della scena nazionale (Mariangela Melato, Eros Pagni, Gabriele Lavia). Segue un periodo di collaborazione col Teatro dell’Elfo a Milano in cui ricorpre ruoli importanti tra cui Jago in “Otello” di W. Shakespeare. Si affaccia al mondo della tv apparendo in fiction quali “Distretto di polizia”, “Cuore contro cuore” e “Codice rosso” e al cinema con ALessandro Benvenuti (“Ritorno a casa Gori”), Pupi Avati (“La via degli angeli”) e Giuseppe Ferrara (“Guido che sfidò le Brigate Rosse”). Nel 2017 Andrei Konchalovsky gli offre il ruolo di Sansovino in “Il peccato”: